Sitali

Sitali, come rinfrescarsi in estate

Come è bella l’estate con la possibilità di vivere all’aria aperta apprezzando le belle camminate in montagna oppure bagni rinfrescanti al mare, lago, torrente!!! Per goderne appieno è importante stare bene, armonizzare respiro e cibo affinché possiamo avere la giusta energia.

Nella pratica Yoga apprendiamo a respirare in maniera consapevole sapendo che il respiro può condizionare tanto il corpo come le emozioni e la mente così come, attraverso l’uso corretto degli alimenti,  possiamo mantenerci energetici e sani.

Il respiro ed il cibo in estate cambiano; nel sentire attento e consapevole di noi stessi comprendiamo che in questa stagione non possiamo utilizzare delle pratiche respiratorie che portano molto calore per non aumentare il fuoco che è già molto attivo. Allo stesso modo non possiamo mangiare gli stessi cibi che utilizziamo in inverno perché sono troppo pesanti e riscaldanti per questa stagione.

 

In verità questa piccola osservazione ci porta ad una grande considerazione ossia che il cibo ed il respiro sono due fattori che possono determinare profonde modifiche nel corpo e nella mente.

Cucinando, e come molti di voi sanno amo molto farlo, ho sentito che il piatto che stava nascendo aveva molte caratteristiche in comune con la pratica di Pranayama (controllo del soffio vitale) chiamata Sitali. E’ nato così il nome di questo piatto felice.

Sitali è una pratica di respirazione consapevole che porta freschezza nel corpo e nella mente. Si pratica in questo modo:

seduta/o con la schiena ben dritta ma non tesa. (gambe incrociate o anche su una sedia),  inspira (bocca aperta) arrotolando la lingua ai lati come per formare un tubo

Inspira attraverso questo tubo, concentrati sulla sensazione di freschezza che si produce sulla lingua e nella parte posteriore della gola.
Rilassa e chiudi nuovamente la bocca, trattieni il respiro quanto è giusto per te mentre e senti la sensazione di freschezza che si espande fino al cervello.
Espira dal naso e diffondi consapevolmente la sensazione di calma e freschezza in tutto il sistema nervoso.
Inspirazione ed espirazione dovrebbero essere lunghe uguali.

Nel caso in cui non fosse possibile assumere questa posizione della lingua si può praticare la variante che si chiama Sitkari con l’inspirazione attraverso i denti, sempre con la bocca aperta risucchiando l’aria attraverso la dentatura (denti superiori/inferiori a contatto)

Sitali è anche un ottimo pasto:

Lessa l’orzo secondo le istruzioni della marca utilizzata e fallo saltare in wok o padellino con un trito di sedano, carota, cipolla e curcuma.

Trita grossolanamente un’ insalata o prodotti del tuo orto (io ho utilizzato foglioline giovani di basilico, prezzemolo, rucola e portulaca appena raccolte nell’orto) condisci all’ultimo momento con sale e olio (se vuoi anche aceto balsamico o mele/riso).

Prepara l’Hummus: io ho cotto i ceci (a bagno per 12 ore) e preparato un Gomasio (semi di sesamo tostati con sale e tritati finemente); poi ho creato la crema con il minipimer unendo aglio, olio, sale, succo di limone, gomasio e ceci.

In un bel piatto ho unito, senza mischiarli, questi tre elementi aggiungendo della paprika dolce sull’hummus.

Risultato ottimo, rinfrescante, purificante, delicato ma completo. Non ho indicato le quantità perché vado sempre ad occhio non essendo una cuoca ma solamente un’appassionata e, quando la passione vi prende e state al 100% in quello che fate, sicuramente le dosi che utilizzerete saranno quelle giuste. Il cibo preparato con il cuore e senza distrazioni è cibo completo che arriva all’anima.

Om Namah Shivaia

 

You may also like