Esercizi Yoga per la schiena

Esercizi Yoga per la schiena

È una grande soddisfazione sentire gli allievi commentare che il mal di schiena è divenuto per loro un perfetto estraneo.

Perché lo Yoga ha tanto successo nella guarigione di tutti quei disturbi collegati alla colonna dorsale?

Innanzitutto dobbiamo ricordare che spesso il dolore alla schiena è frutto di una tensione fisica ed emotiva dovute ad uno stile di vita molto veloce che non permette il corretto riallineamento tra un movimento e l’altro o anche tra un pensiero e l’altro, visto che la mente è continuamente in attività e porta anch’essa delle tensioni che si riflettono sul sistema vertebrale.

Lo Yoga per la schiena è ottimo, perché lavora su tutta la muscolatura, rafforzandola, e portando equilibrio nelle varie catene muscolari: quindi crea un adeguato e ben distribuito sostegno nella colonna.

Ricordiamo anche l’importanza della respirazione. Diamo per scontato che il respiro sia automatico, mentre è la qualità del respiro a non essere ideale. Respiriamo solo una minima parte d’aria riempiendo poco i polmoni. Questo problema si ricollega allo stress e alle tensioni che fanno chiudere la gabbia toracica.

Le persone nervose o stressate tendono infatti a curvare le spalle, e questo danneggia la qualità del respiro provocando tensioni lungo la colonna vertebrale.

A volte è sufficiente un rilassamento guidato profondo della durata di una ventina di minuti per eliminare il mal di schiena. Ma praticare lo Yoga con costanza è meglio! In questo modo siamo sicuri che il problema non si ripresenterà.

Posizioni Yoga per la schiena

Una delle posizioni principali consigliata per il mal di schiena è la posizione della montagna nella quale si trova il proprio equilibrio naturale e la postura si corregge automaticamente; con la pratica costante, il corpo riconosce questa posizione come benefica evitando precedenti vizi di posturali.

Questa posizione è davvero molto semplice… ma solo in apparenza!

Occorre rimanere in piedi con i piedi uniti.

Prima di entrare nella posizione dobbiamo percepire il radicamento dei piedi a terra e quindi aprirli bene per farli aderire il più possibile al pavimento.

Ora occorre contrarre leggermente i quadricipidi e tirare in alto le rotule. Il coccige scende verso il basso, contraendo appena i muscoli che si trovano dietro le cosce e, nella parte inferiore dei glutei, il pube si dovrebbe alzare e andare verso l’ombelico.

Lo stomaco dovrebbe essere leggermente ritirato all’indietro, senza però creare tensione; il torace deve restare aperto, la spina dorsale deve essere allungata, ed il collo deve rimanere dritto senza che si crei nessuna forma di tensione.

L’obiettivo è quello di raggiungere un allineamento che prevede una linea immaginaria attraversare il corpo dalle piante dei piedi attraversare il busto e il collo per uscire dal centro della testa.

Yoga per la schiena

Ci sono altre posizioni indicate proprio per la soluzione di questo frequente problema. Nei nostri corsi diamo molto spazio al rilassamento iniziale e il riscaldamento, in modo da poter praticare in sicurezza le posizioni dello Yoga e rendere il corpo elastico e la mente calma.

 

 

You may also like