Esercizi Yoga per la schiena

Qualche considerazione sulla postura

Nell’approfondire la tematica della corretta postura nello Yoga ci addentriamo in considerazioni provenienti dalla moderna scienza della postura e del movimento formulati da autorevoli ricercatori ed operatori del movimento consapevole.

Questi ricercatori sostengono che qualsiasi patologia che debilita l’organismo ha come conseguenza un deficit posturale.

Al contrario, notiamo come un serio lavoro su qualsiasi deficit posturale possa concorrere alla guarigione della malattia che ne é la causa.

Un esempio di questa correlazione tra postura e patologia può essere fatto con una scorretta mobilità articolare della gabbia toracica, dovuta ad una alterata gestione del peso del corpo o ad un assetto viziato, che possono portare disturbi all’apparato respiratorio e serie patologie come l’asma, gli enfisemi o le bronchiti croniche.

Possiamo, pertanto, sostenere che numerosi quadri patologici possono essere curati attraverso la rieducazione posturale.

Al di là di tutto questo dobbiamo tenere in conto il quadro psicologico e l’aspetto sociale che concorrono alle alterazioni posturali.

E’ questo il tassello che mancava nella moderna visione occidentale per una considerazione globale e, diremo, olistica dell’essere umano.

Nella tradizione Yoga si considera la malattia come una sofferenza dell’animo che si trasmette al corpo. Allo stesso modo una postura delinea tratti caratteriali ed emotivi denotando carenze e vere e proprie malattie del corpo.

Per questo motivo, sia la moderna visione olistica della ginnastica posturale, come l’antica disciplina dello Yoga, vedono nella postura uno strumento per emergere dalla sofferenza del corpo e dell’animo.

Si aprono le frontiere per un nuovo approccio multidisciplinare ove l’essere umano possa essere riabilitato attraverso svariate pratiche che lo portino a quello stato di benessere al quale, tutti, consapevolmente o meno, tendono.

Il nostro organismo attua una serie di processi che lo portano ad una struttura unica e complessa pertanto qualsiasi alterazione di questo equilibrio porta ad una riorganizzazione di tutto l’organismo verso un nuovo equilibrio.

Questo principio era conosciuto dai saggi che hanno codificato le pratiche dello Yoga. Ogni modello posturale (Asana) adottato, agisce in particolari aree del corpo e del cervello per modificare e de-automatizzare il praticante, portandolo ad un nuovo equilibrio e consapevolezza e, via via, al benessere globale.

 

You may also like